I Bucatini all’Amatriciana, tributo alla città di Amatrice

La tragedia del recente terremoto sulla penisola italiana non verrà presto dimenticata, e la piccola città di Amatrice è stata una di quelle che ne ha subito maggiormente l’impatto e gli effetti distruttivi. Nonostante le cicatrici della devastazione, le vite perdute e i danni rimarranno a lungo, l’orgoglio della gastronomia nazionale ha deciso di celebrare le tradizioni e l’eredità culinaria lasciata da Amatrice, patria di uno dei più famosi e gustosi piatti italiani: I Bucatini all’Amatriciana.

I ristoranti di ogni angolo della penisola hanno cominciato a pubblicizzare la vendita di questo piatto per raccogliere fondi per la città di Amatrice. Questa non è stata un’iniziative ferma solo al piano nazionale, dato che è stato chiesto ai ristoranti italiani di tutto il mondo di compiere una donazione simbolica nei confronti di Amatrice per ogni piatto di Bucatini all’Amatriciana serviti nelle loro tavole. Amatrice era sul punto di ospitare il 50esimo anniversario del suo festival del cibo, organizzato appunto per celebrare i suoi famosi bucatini all’Amatriciana, un piatto composto da una salsa al pomodoro condita con guanciale e un pizzico di aglio.

Una campagna di raccolta fondi è anche stata lanciata dal food blogger Paolo Campana per cercare di aiutare quest’area tanto devastata, più di 600 ristoranti hanno già aderito all’iniziativa, decidendo di donare 2€ per ogni piatto servito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *